Esperienze, realizzazione, meditazione – Sogyal Rinpoche

Continuando a praticare la meditazione, può capitarvi di avere ogni tipo di esperienza, sia piacevole che spiacevole. Potete sperimentare stati di estasi, chiarezza o assenza di pensieri. In un certo senso, queste sono esperienze molto positive e segni di un progresso nella meditazione.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - mindfulness - zen - buddhismo

Questo perché, se sperimentate beatitudine, è un segno che il desiderio si è temporaneamente dissolto. Quando sperimentate vera chiarezza, è un segno che l’aggressività è temporaneamente cessata. Se sperimentate uno stato di assenza di pensiero, significa che la vostra inconsapevolezza è temporaneamente estinta. Si tratta, quindi, di esperienze molto positive, ma se se sviluppate un attaccamento verso di esse, allora diventano ostacoli. Le esperienze non sono, in se stesse, la realizzazione; ma se vi mantenete liberi dall’attaccamento, esse divengono ciò che sono realmente e cioè una risorsa, un nutrimento per la realizzazione
 

Meditazione con il respiro

Quando meditate, respirate con naturalezza, come fate sempre. Portate dolcemente la consapevolezza sull’espirazione. Quando espirate, semplicemente fluite fuori con il vostro respiro. Ogni volta che espirate, lasciate andare tutti i vostri attaccamenti, liberandovi. Immaginate il vostro respiro che si dissolve nella vasta verità onnipervadente. Ogni volta che espirate e prima che abbiate nuovamente inspirato, troverete uno spazio naturale che si apre al dissolversi dell’attaccamento. Riposate in quello iato, in quello spazio vuoto e aperto. E quando, naturalmente, inspirate, non fissatevi particolarmente sull’inspirazione, ma continuate a riposare la vostra mente nello spazio che si è completamente aperto.

(Sogyal Rinpoche)

http://it.wikipedia.org/wiki/Sogyal_Rinpoche
Libri di Sogyal Rimpoche – macrolibrarsi
Sogyal Rinpoche – Amazon.it



Rispondi